Tag

, , , , , , , , ,

Ebbene si, come ogni inverno, sta per abbattersi su noi poveri addetti aeroportuali la sciagura della neve!Noi addetti ai lavori la temiamo come i vampiri temono l’aglio, come il diavolo teme l’acqua santa, come i licantropi temono l’argento, come le finte bionde temono la ricrescita, come le finte lisce temono l’umidità…e così via…

Ma il vero terrore non scaturisce dai voli cancellati o ritardati o dai vari disagi che la neve provoca al trasporto in genere.Il vero problema è la reazione dei viaggiatori…

– Ci sono quelli che accettano la cosa pacificamente e se ne fanno una ragione.
– Ci sono quelli che non si capacitano…perché allora a Francoforte come fanno?A Francoforte gli aerei partono anche con 10mt di neve!!!(chissà poi perchè come esempio scelgono sempre Francoforte…bah…)
– Ci sono quelli che vivono su altro pianeta e mentre fuori nevica che Dio la manda loro candidamente ti chiedono “Ma perché mi hanno cancellato il volo?” o ancora meglio “Cosa vuol dire quella scritta CANCELLATO vicino al mio volo sul monitor?”
– e poi ci sono i migliori: quelli che quando vanno in biglietteria a cambiare il volo chiedono all’addetto di fare ricorso alle sue doti di sibilla cumana e prevedere, con la maggiore esattezza possibile, fino a quando nevicherà e se il volo successivo sarà cancellato o no!!!

Io mi sento solo di dire una cosa: al caro passeggero che, dopo aver pagato per un bagaglio non prenotato, ci ha augurato TANTA NEVE, ecco proprio a lui auguro di essere su uno di quei voli cancellati per neve e di farsi almeno 3 ore di coda per cambiare il volo!TIE’!