Come diventare Hostess di Terra

In evidenza

Tag

, , , , , , , , , ,

Ho deciso di pubblicare di nuovo questo vecchio post perché è in assoluto il più letto dai visitatori del blog.Come dice il titolo sono dei consigli per chi volesse intraprendere la professione di hostess di terra…purtroppo rispetto al 2007, quando l’ho pubblicato la prima volta, sono cambiate un pò di cose perchè il settore viaggi risente della crisi, del resto come tutti, e quindi è sicuramente più difficile trovare lavoro…ma come citava un famoso film “non può piovere per sempre”….

*************************************************************

Mi sono arrivate un pò di mail di giovani fanciulle che vorrebbero diventare hostess di terra, quindi ho deciso di fare un post sull’argomento per rispondere a tutte.

Devo fare una premessa però.
Lavorare in aeroporto è bello e interessante, ma è anche molto faticoso, soprattutto a livello psicologico!Dovete avere una forte attitudine all’ascolto, perchè la gente vi sottoporrà i problemi più allucinanti.Dovete essere il più possibile rassicuranti perchè le persone hanno il terrore di volare e quindi in aeroporto si sentono disorientate e nervose.Insomma dovrete essere prima di tutto psicologhe e assistenti sociali!
Inoltre lavorerete principalmente il weekend, i giorni di festa, l’estate.I turni da un lato vi potranno essere utili, ma dall’altro contribuiranno a far sorgere liti furibonde con fidanzati gelosi!Non sapete quante coppie hanno rotto da quando lavoro in aeroporto per questo motivo.
Il lavoro della hostess di terra non è solo sorridere al passeggero e spedirgli il bagaglio.Dovrete conoscere i documenti e i visti necessari per entrare in un determinato paese, dare assistenza a passeggeri disabili  e tante altre regole che imparerete durante il corso che seguirete.

Detto questo, se il lavoro vi interessa ancora di seguito vi spiego a grandi linee cosa fare per diventare hostess di terra.

Prima di tutto vi consiglio di recarvi presso l’aeroporto più grande che c’è nella vostra zona.Mi raccomando andateci di persona perchè se mandate curriculum non li calcolerà nessuno, e magari chiedete direttamente al personale che trovate all’ufficio informazioni.Vi consiglio di andare in quello più grande perchè è più facile che cerchino personale e anche perchè avreste la possibilità di fare esperienze diverse.Questo nel caso in cui fosse l’aeroporto direttamente ad assumere personale.Se invece vi dicono che vi dovete rivolgere alle compagnie aeree direttamente, potete tranquillamente collegarvi ai loro siti internet.Tutte hanno la sezione che riguarda la ricerca di personale.
Per quanto mi riguarda io lavoro per l’aeroporto e quindi seguo tutte le compagnie che partono dallo scalo.E’ molto bello perchè ogni compagnia ha procedure diverse, quindi si ha la possibilità di imparare molto.Ho iniziato a lavorare dopo aver seguito un corso organizzato da un’agenzia interinale, altri sono entrati seguendo corsi organizzati dall’enaip del prorpio comune di residenza.Come vedete le strade sono tante,ma se non si va a chiedere direttamente in aeroporto diffcilmente troverete qualcuno che vi possa
aiutare.

Come vedete non è così difficile entrare a lavorare in aeroporto.Spero che quello che ho scritto vi sia utile.Sono a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento.

Parlo solo italiano…

Tag

, , , , , , ,

Al Gate

Imbarco per Corfù. Mancano pochi passeggeri alla fine dell’imbarco, davanti non abbiamo più nessuno…si avvicina un signore e il mio collega, pensando dovesse imbarcarsi, gli chiede: “Corfù?”
e lui stranito: “No guardi io parlo solo italiano”
il mio collega risponde: “Appunto, va a Corfù?”
e lui sempre più stranito: “Kung Fu???”

Si vabbè buonanotte!!! -.-“

Sorpresina…

Tag

, , , , ,

Ci ho messo un pò a decidere se fosse il caso di raccontare questo episodio o no…ma alla fine in questo blog io racconto la mia vita in aeroporto e questo ne fa parte…purtroppo…

La lettura di questo post è vivamente consigliata lontana dai pasti, poi non dite che non vi avevo avvertiti!!!

Alla fine di un imbarco si avvicina un passeggero al bancone del gate e dice:”Scusate, potreste chiamare la donna delle pulizie?”
“Si certo, ma perché?” subito si è pensato a qualcuno che si è sentito male e ha vomitato, purtroppo capita…
“Perché c’è quella bottiglietta per terra e sarebbe il caso di toglierla” e ce la indica proprio lì in mezzo all’area d’imbarco…la prima reazione è stata di giudicare il passeggero come un maniaco dell’ordine e della pulizia!!!
“Non si preoccupi, le signore delle pulizie passano in continuazione, quindi di sicuro la raccoglieranno a breve, altrimenti la raccogliamo noi” della serie non sto li a chiamare le pulizie per una bottiglietta buttata per terra, tanto all’inciviltà delle persone ci siamo abituate ormai…
“No No!!!E’ meglio se chiamate le pulizie perché sotto la bottiglietta c’è una sorpresa!!!” e proprio in quel momento ci rendiamo conto che si era diffuso un certo odore sgradevole, ma familiare…
Ebbene si…si trattava proprio di CACCA!!!Non sto scherzando!!!E dalle dimensioni era di sicuro di un bambino…
Abbiamo elaborato numerose ipotesi, ma quella più plausibile è che i geniali genitori, per paura di perdere il posto nella coda o di perdere l’aereo(impossibile perché i bagni sono lì a 2 metri), hanno ben pensato di far evacuare il bambino proprio lì in mezzo a tutti!!!Tanto si sa la pupù dei bimbi è santa!!!
Io non so come commentare sinceramente questo episodio perché non riesco ancora a capacitarmi che sia davvero accaduto e non voglio nemmeno dire per dove era il volo, vi dico solo che era un volo nazionale. Ma davvero, dopo anni che faccio questo lavoro, e se avete letto anche in parte il blog, sapete che ne ho viste di ogni, questa volta si è toccato il fondo e lo dico con profonda amarezza.

E sinceramente quando leggo articoli come questi nel cui titolo compare a caratteri cubitali la disperata richiesta “Voglio una hostess così!” Mostrando bellissime ragazze in divisa che servono ostriche e champagne a ricconi e riccone, mi vien da scrivere “Voglio dei passeggeri così!!!” così forse eviterei di trovare “spiacevoli” sorprese…

http://www.vanityfair.it/viaggi-traveller/cinquesensi/libri/13/09/12/eleganza-in-viaggio-esce-il-libro-airlines,-style-at-30,000-feet

Referrer List…again!

Tag

, , , , , , ,

E’ quando non sai cosa scrivere, quando non ti giunge nessuna nuova perla da condividere, che arriva lei a salvarti!E devo dire che ogni volta che penso di aver letto la frase di ricerca più assurda riuscite sempre a stupirmi!

Provarci con una hostess di volo:
perché con una di terra no?!?Questa è discriminazione!!!

Hostess di terra aeroporto come deve essere truccata:
eviterei il modello Lady Gaga…

Come fare per diventare chaeckista in aeroporto:
potresti cominciare con il capire che quello che andresti a fare è l’addetta check-in!

Addio al celibato hostess:
se dovessi rimanere senza lavoro ci farò un pensierino…

Se nevica gli aerei partono:
questo è il dilemma che attanaglia la maggior parte dei miei adorati passeggeri!Ma perché porsi questa domanda ad Agosto???

Ryanair inno:
se per inno ti riferisci alle odiosissime trombette alle quali poi segue sempre un altrettanto odiosissimo applauso, ecco se potessi in quel momento vorrei essere dotata di un bazuka!!!

Ho passato il colloquio emirates:
beata te!!!

La vita mi sta stretta:
ehhhhhh a chi lo dici!!!

Conoscete bulats:
sinceramente no…

Fare arrabbiare la ragazza:
questo è di sicuro un masochista con manie suicide

 Ho smarrito il diploma di liceo classico e devo iscrivermi all’università come faccio?:
richiedi una copia in segreteria?!?

– Non sono alta abbastanza per fare la hostess come faccio?:
anche a me sarebbe piaciuto fare la modella ma la natura non è stata dalla mia parte…me ne sono fatta una ragione e sono andata avanti

A 25 anni sono vecchia per fare la hostess / hostess di terra a 40 anni:
tu sei una di quelle che quando mi vede in coda alla cassa mi dice prego signora passi pure!Ecco io ti odio!!!

Ho letto che x fare l’assistente di volo a volte non è necessario avere un diploma di scuola superiore:
io invece ho letto che per fare l’ingegnere a volte non serve la laurea…

Cornuto blog:
pensavo fosse uno scherzo ed invece esiste davvero!

Perché nel liceo linguistico non si studia geografia?:
è una cosa che mi sono sempre chiesta anch’io!Avrei sacrificato volentieri biologia o latino…

Ma come funziona il viaggio delle hostess / che cosa mangiano le hostess quando sono in volo:
pechè le hostess mangiano?!?! 😉

Le lingue non sono il mio forte però vorrei diventare assistente di volo:
la matematica non è il mio forte però vorrei diventare il nuovo Einstein

Voglio fare l’hostess, mia madre non vuole:
e perché mai?!?!Lo ritiene un lavoro sconveniente?!?

Senza internet ed altre sfighe…

Tag

, , , , , ,

Come cito nel titolo sono rimasta senza collegamento internet…devo dire che pensavo di stare peggio, invece un pò distacco dal web non mi ha fatto male…che poi distacco vero e proprio non è stato, poiché sono dotata di smartphone, ma il pc per me è tutta un’altra cosa!
Una delle altre sfighe penso le abbiate condivise con me, perché mi riferisco al caldo maledetto, che per fortuna sembra esser passato, almeno per il momento e che mi ha inibito qualsiasi attività cerebrale extra-lavorativa…per fortuna che quest’anno ci hanno risparmiato la simpaticissima sequela di nomi biblici ad indicare le varie botte di calura africana che si sono abbattute su di noi!!!
Altra sfiga legata alla precedente, è che ho la macchina senza aria condizionata, quindi non sto li a spiegarvi quale fosse il mio stato mentale quando, oltre a dovermi mettere in viaggio per andare a fare in modo che orde di passeggeri esauriti ed esagitati raggiungessero nel più breve tempo possibile il loro posto a sedere sull’aereo, dovevo farlo pensando di dover percorrere prima almeno 40 min di macchina ai 40° all’ombra!!!
Ma tutto questo presto sarà solo un brutto ricordo!Siamo ad Agosto inoltrato, l’estate è quasi finita!Quindi basta con cappellini di paglia, infradito, pinocchietti, sandali maschili, petti villosi in evidenza, vestitini dai colori e modelli a dir poco improbabili, cattivi odori di ogni genere!Tra un pò arriverà l’autunno e io sarò la hostess più felice del mondo!

Ma soprattutto fra una settimana sarò in ferie!!!

Per recuperare la mia assenza vi lascio un paio di perle estive:

All’imbarco
“Signora la borsa personale deve stare all’interno del bagaglio a mano”
“Ma questa borsa è di pezza, posso lasciarla fuori?”

Ufficio Informazioni
“Signorina riferisca a chi di dovere che in questo aeroporto fa un caldo torbido!”

Perle Domenicali…

Tag

, , , , , , ,

In Biglietteria:

Signore Straniero: “Scusi vorrei un biglietto per BalI’ ”
Collega: “Mi spiace ma da qui non partono voli per Bali”
Signore Straniero: “No Bali! BalI’ BalI’!”
Collega pensando ad un errore di pronuncia: “Oggi voli per Bari non ce ne sono, se vuole guardo per domani?”
Signore Straniero: “No Bari! BalI’ BalI’!!! BalI’ Beauvais!!!”
Traduzione: Paris Beauvais

Perle domenicali…

Tag

, , , , , , , ,

Per allietare il momento pennica post pranzo domenicale vi posto qualche perla dei miei adoratissimi passeggeri!!!

Perla n.1
Passeggera mi mostra la carta d’imbarco e mi chiede: “Scusi ma questo biglietto è per Bari?”
Li per li volevo rispondere “se non lo sa lei dove va…” ma vabbè: “Si certo Signora”
E lei: “Ma allora perché c’è scritto BRI?Una volta la sigla di Bari non era BA???”

Perla n.2
“Scusi a che ora posso andare al Gaggett?”
Essendo una signora di una certa età non me la sono sentita di infierire. Anch’io ho un cuore…ogni tanto 😉

Perla n.3
“Ho perso il volo per Sagnago de Compusctella, cosa posso fare?”
Secondo voi dove doveva andare sto povero disgraziato?